edificio dopo la riqualificazione
Bonus 110 | Condominio Via della Barca Bologna
15/07/2022
condominio via Monti dopo la riqualificazione
  • Attività svolte: riqualificazione energetica con Superbonus 110, interventi volti al miglioramento sismico del fabbricato con Sismabonus 110 e sconto in fattura
  • Interventi realizzati: coibentazione delle pareti e della copertura, sostituzione di infissi, sostituzione delle caldaie autonome e installazione di schermature solari, interventi per il miglioramento sismico
  • Località: Via Vincenzo Monti, 4-6-8-10 Cento (FE)
  • Caratteristiche immobile: condominio composto da due palazzine con 3 piani fuori terra. Al piano terra ci sono cantine, garage e alcune taverne scaldate.     
  • Periodo: giugno 2021 – aprile 2022

Il condominio di Via Monti a Cento prima dell’intervento col Superbonus 110

Le due palazzine di Via Monti 4-6-8-10 a Cento, in provincia di Ferrara sono state costruite negli anni ‘90. Ogni palazzina ha 3 piani fuori terra. Al piano terra ci sono cantine, garage e alcune taverne scaldate. Entrambe le palazzine hanno sottotetto condominiale non scaldato. Prima dell’intervento abbiamo subito capito che i problemi più importanti di entrambe le palazzine erano: la mancata coibentazione della copertura e la necessità di un adeguamento sismico.

La riqualificazione energetica del condominio di Via Monti a Cento

Per rilevare le due palazzine abbiamo seguito il nostro iter di rilievo: abbiamo usato il laser scanner GeoSLAM e ottenuto i modelli in 3d in ambiente BIM modellando la nuvola di punti generata dallo strumento.

Abbiamo verificato che con l’intervento ci sarebbe stato il salto di due classi energetiche con il calcolo dell’APE convenzionale.

Per la riqualificazione energetica dei due condomini ci siamo occupati delle pratiche edilizie, della progettazione degli interventi, di coordinare il cantiere durante l’esecuzione e di asseverare i lavori 

Ecco gli interventi che sono stati realizzati:

  • coibentazione delle pareti e della copertura
  • sostituzione di infissi 
  • sostituzione delle caldaie autonome
  • installazione schermature solari
  • miglioramento sismico.

Sismabonus: il miglioramento sismico delle due palazzine di Via Monti

Per il miglioramento sismico delle due palazzine con il Sismabonus abbiamo progettato la realizzazione di tre tipi diversi di interventi.

  • Solidarizzazione delle pareti perimetrali con barre elicoidali

Prima degli interventi del Superbonus sono state installate 4 barre elicoidali ogni metro quadrato di parete. L’intervento garantisce un efficace collegamento fra le pareti perimetrali.

  • Sostituzione dei comignoli in muratura 

Con questo intervento sismico in copertura sono stati demoliti dei manufatti in muratura e sono stati sostituiti i comignoli esistenti con comignoli in lamiera di rame, più leggeri per far sì che anche in caso di terremoto, l’eventuale caduta dei comignoli non possa fare danno a eventuali persone o cose, com’è avvenuto durante il terremoto di Modena del 2012.

  • Ripristino del calcestruzzo a vista deteriorato

Abbiamo previsto la riparazione completa delle parti di cemento armato deteriorate ripristinando la loro configurazione iniziale con materiali idonei e certificati.

Condominio di Via Monti: una buona coibentazione e una nuova estetica

A differenza di altri condomini qui abbiamo scelto di far arrivare il cappotto fino a terra – sul fronte corte interna e laterali – così da dare un miglior aspetto estetico al fabbricato. Teoricamente il cappotto avrebbe dovuto coprire solo le parti scaldate ma esteticamente sarebbe risultato discontinuo.

Poiché al momento della costruzione era già stato messo qualche centimetro di isolante è bastato realizzare un cappotto termico da 10 cm anziché da 12, come per la maggior parte dei condomini.

In facciata abbiamo scelto di intervenire con l’intonaco anziché ripristinare l’effetto dei mattoni rossi – che erano presenti prima – perché le palazzine risultino uniformi alle altre della zona.

Il passaggio dalla classe energetica E alla C con il Superbonus 110

Con gli interventi entrambi i condomini hanno fatto il salto di due classi energetiche: dalla E alla C.

Bonus 110: risparmi economici ed energetici dopo la riqualificazione

Con l’accesso al Bonus 110 e lo sconto in fattura si è risparmiato sui costi necessari per:

  • intervento trainante e costo: Cappotto e copertura 1.083.993,40 €
  • intervento sismica e costo: 3 interventi riportati di seguito 93.125,95 €
  • interventi trainati privati e costo: infissi, caldaie, schermature solari 402.480,52 €

In questo intervento di riqualificazione non è stata prevista né la realizzazione dell’impianto fotovoltaico né l’installazione di una centrale termica perché l’adeguamento sismico aveva la priorità per cui i costi degli interventi trainati condominiali sono stati pari a zero.

Con l’accesso all’incentivo del Bonus 110 e lo sconto in fattura sono stati risparmiati 1.579.599,87 euro. E con il salto di due classi energetiche i condomini vivranno meglio nei loro appartamenti e risparmieranno sulle bollette. I loro palazzi, inoltre, adesso sono uniformi al resto dei condomini e hanno un maggiore valore immobiliare.

Preventivo