PNRR: digitalizzazione, fonti rinnovabili ed efficienza energetica

finestra-aperta-giardino-fiori
La ventilazione per evitare la formazione della condensa
20/04/2021
skyline-scritta-blu-azzurro

A fine aprile 2021 l’Italia ha presentato all’Europa il PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – ovvero il documento in cui spiega come prevede di utilizzare gli oltre 210 miliardi messi a disposizione dal programma europeo Next Generation Ue, insieme ai fondi già stanziati per il periodo 2021-2026. E qualche settimana fa è stato pubblicato in gazzetta ufficiale il relativo DECRETO-LEGGE 6 maggio 2021, n. 59 – Misure urgenti relative al Fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti.

Il PNRR ha diversi obiettivi che prendono il nome di missioni e che sono stati riassunti in questa tabella:

Schema riassuntivo PNRR

Alcuni degli obiettivi più interessanti per chi come noi si occupa di edilizia e guarda sempre con molto interesse alle novità tecnologiche che permettono di ottimizzare tempi, costi e risultati del nostro mestiere e l’incremento dell’uso delle fonti rinnovabili per il risparmio energetico:

  • M1C1 – Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA
  • M2C2 – Transizione energetica e mobilità sostenibile
  • M2C3 – Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici.

Approfondiamoli insieme per scoprire a quanto ammontano i fondi destinati a questi obiettivi e quali sono le azioni già pianificate.

Digitalizzazione e innovazione: tecnologie 4.0 anche nell’edilizia

Una buona parte dei fondi – 59 miliardi in totale tra PNRR e fondi del bilancio – sono dedicati alla missione Digitalizzazione, innovazione, competitività e serviranno a modernizzare l’Italia e favorire la transizione digitale delle PMI e la rivoluzione digitale delle PA.

Il programma Transizione 4.0 viene rafforzato prevedendo investimenti in beni strumentali e l’aggiornamento dei macchinari. Con i fondi stanziati del Piano Innovazione 4.0 le imprese possono acquistare beni materiali 4.0 entro la fine del 2022 usufruendo delle diverse aliquote del credito d’imposta.

Per quanto riguarda le Pubbliche Amministrazioni – PA, invece, 12 miliardi serviranno per sviluppare un ‘Programma di innovazione strategica della PA’ in modo da semplificare la PA e renderla più snella tramite l’uso di piattaforme e servizi digitali che favoriscono lo smart e il co-working.

Transizione energetica: aumentare l’uso delle fonti rinnovabili

La componente 2 della missione 2 “Rivoluzione Verde e Transizione ecologica” riguarda “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile” e risulta interessante la quota – 2,2 miliardi – destinata alle comunità energetiche e alle strutture collettive di autoproduzione.

L’investimento servirà per installare circa 2 GW di impianti fotovoltaici di nuova capacità di generazione elettrica in maniera combinata per le comunità delle energie rinnovabili e gli auto-consumatori così da evitare circa 1,5 milioni di tonnellate di emissioni di gas serra all’anno.

Efficienza energetica: riqualificare gli edifici perché consumino meno

La transizione energetica sono dedicati 79 miliardi – di cui 69,8 del PNRR – e quasi 30 serviranno per l’ambito Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici, in modo da intervenire sugli edifici esistenti – a partire da scuole, ospedali ed edilizia popolare – e organizzare le nuove costruzioni in modo da abbattere le emissioni nell’atmosfera. Si prevede di ristrutturare 50.000 edifici ogni anno.

Importante per il rinnovo dell’edilizia privata la spinta data dalla proroga della scadenza del Superbonus 110%. La proroga fino al 2025 non è stata approvata ma si potrà accedere al Superbonus fino al:

  • 30 giugno 2023 per le case popolari che entro la fine del 2022 sono arrivati a completare il 60% dei lavori
  • 31 dicembre 2022 per tutti i tipi di edifici che entro il 30 giugno 2022 hanno completato il 60% dei lavori.

Per rimanere aggiornato sulle novità del PNRR che riguardano le tecnologie 4.0, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica iscriviti alla newsletter o seguici sulle nostre pagine social, Facebook e LinkedIn per rimanere sempre aggiornato sulle novità.

Iscriviti alla newsletter
Ricevi news e approfondimenti da Gruppo Eden.
Rispettiamo la tua privacy.
GruppoEden
GruppoEden
Promotori dell'efficienza energetica ci occupiamo dei certificati bianchi, consulenza LEED, certificazione energetica, modellazione enegetica, edilizia e catasto.
Preventivo