Riqualificazione energetica condominio 2020

on Martedì, 05 Novembre 2019.

L’ECOBONUS, GLI INTERVENTI REALIZZABILI E LA CESSIONE DEL CREDITO

Riqualificazione energetica condominio 2020

L’incentivo che permette ai condòmini di risparmiare sulla riqualificazione energetica è l’ecobonus, ovvero una detrazione IRPEF valida fino alla fine del 2019 e, dalle prime anticipazioni riguardo alla nuova Legge di Bilancio, pare che sarà prorogato fino al 31 dicembre del 2020.

Detrazioni per interventi di riqualificazione energetica

Vediamo a quali detrazioni è possibile accedere se si decide di fare un intervento di riqualificazione energetica sul condominio:

  • 70% delle spese totali sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2019 se l’intervento riguarda l’involucro e interessa più del 25% della superficie disperdente
  • 75% delle spese totali sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2019 se l’intervento permette di raggiungere almeno la “qualità media” indicata nelle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al DM 26/06/2015

Il limite massimo di spesa è di 40.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari.

Requisiti dell’intervento di riqualificazione

 

Ecco i requisiti tecnici che devono essere rispettati per poter effettuare un intervento di riqualificazione energetica:

  • deve riguardare le parti comuni
  • si deve trattare di sostituzione o modifica e non di un intervento di nuova costruzione
  • con l’intervento bisogna raggiungere i valori di trasmittanza stabiliti dalla tabella 2 dell’allegato B al D.M. dell’11 marzo, nella versione aggiornata a gennaio 2010
  • è possibile includere anche la sostituzione degli infissi e l’installazione di schermature solari se questi sono inseriti nella stessa relazione tecnica dell’intervento di riqualificazione
  • prima dell’intervento di riqualificazione l’involucro deve essere classificato di “qualità bassa”
  • per quanto riguarda il miglioramento sismico l’edificio deve appartenere alle classi sismiche 1,2, o 3
  • bisogna rispettare le norme sulla sicurezza ed efficienza energetica

Interventi di riqualificazione realizzabili

In gran parte dei casi i condomini per cui viene richiesto un intervento di riqualificazione i problemi più grandi sono: la dispersione del calore attraverso le pareti e i consumi energetici. In questi casi il primo intervento di riqualificazione che consigliamo – dopo un’attenta diagnosi energetica in cui abbiamo studiato bene l’edificio e i consumi energetici – è l’installazione di un cappotto termico che diminuisce le dispersioni, aumenta il comfort e, soprattutto, abbassa i costi delle bollette.

A questo intervento si possono poi, abbinare, anche la sostituzione delle vecchie caldaie a gas con caldaie a condensazione – nel caso di un condominio che non ha l’impianto centralizzato.

Un altro intervento utile può essere il cambio degli infissi e l’eventuale installazione di schermature solari.

Detrazioni per interventi di riqualificazione miglioramento sismico

Oltre alle detrazioni che abbiamo già citato è possibile accedere a percentuali di detrazione ancora più alte se lo stesso intervento permette anche di diminuire di una o duce classi il rischio sismico:

  • 80% delle spese totali sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2021 per gli interventi che permettono di ridurre il rischio sismico di una classe
  • 85% delle spese totali sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2021 per gli interventi che permettono di ridurre il rischio sismico di due classi.

In questo caso il limite massimo di spesa è di 136.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari.

Cessione del credito

Dal 2018 c’è un’alternativa alle detrazioni che permette di cedere il credito a un terzo collegato al lavoro di riqualificazione e avere lo sconto subito, in fattura.

Con la Circolare 11-E-2018 l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che è possibile cedere il credito quando si interviene sulle parti comuni di un condominio.

Il credito può essere ceduto a:

  • ESCo – come noi – cioè Energy Service Company
  • SSE, Ovvero Società di Servizi Energetici – come noi – che gestiscono interventi di efficientamento energetico e sono accreditate presso il GSE
  • Organismi associativi

La Circolare successiva, la 17/E-2018, stabiliva, in particolare che era possibile fare una sola cessione e cedere il credito ad altri soggetti privati, diversi dai fornitori, se questi erano collegati al lavoro.

Per quanto riguarda i condomini, la Circolare stabilisce che se l’intervento è effettuato da società il credito lo si può cedere ad altre società appartenenti allo stesso gruppo. Nel caso di subappalto, in particolare, è possibile cedere il credito al subappaltatore o a chi ha fornito i materiali per eseguire i lavori. L’importante è che chi riceve la cessione è collegato con l’origine della detrazione.

Comunicazione ENEA

Per accedere alle detrazioni bisogna comunicare i risparmi energetici ottenuti con l’intervento di riqualificazione ad ENEA. In particolare, entro 90 giorni dalla fine dell’intervento bisogna inviare la Scheda descrittiva dell’intervento. La scheda deve essere redatta e firmata da un tecnico abilitato – ingegnere, architetto, geometra – iscritto al proprio Ordine professionale e va inviata online tramite il sito ufficiale dell’ENEA: http://finanziaria2018.enea.it/.

Oltre ai 90 giorni bisogna considerare di rientrare nella scadenza prevista per l’invio che, al momento, è il 31 dicembre 2019.

Nel caso di un intervento su un condominio sarà il tecnico ad occuparsi dell’invio della Comunicazione.

Riqualifichiamo il tuo condominio

Se sei un condòmino o un amministratore di condominio e vorresti riqualificare il condominio in cui vivi possiamo darti una mano. Se ci scegli per potremo occuparci di:

  • Diagnosi energetica iniziale
  • Analisi dei consumi energetici e realizzazione dei relativi modelli
  • Proposte di intervento di efficientamento apposite per il condominio che presenteremo in assemblea
  • Progettazione degli interventi
  • Realizzazione degli interventi
  • Cessione del credito
  • Comunicazione all’ENEA
  • Monitoraggio dei consumi post intervento

Il tutto in tempi più veloci del solito con l’uso del nostro moderno laser scanner Leica RTC 360 che ci permette di fare rilievi di grandi edifici in poco tempo e di ottenere dati dettagliati che ci aiutano a progettare l’intervento e il cantiere in modo preciso. Se vuoi saperne di più scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama allo 0517166459.


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.