Le diagnosi energetiche per il progetto Impulse-MED

on Giovedì, 14 Marzo 2019. Posted in Diagnosi Energetica

Il meeting del Focus Group a Ravenna

Le diagnosi energetiche per il progetto Impulse-MED

Oggi, 14 Marzo 2019, abbiamo partecipato al Meeting del Focus Group del Progetto Impulse-MED di Ravenna.
Del progetto Impulse-MED ti avevamo già parlato in un altro articolo.

Ravenna, infatti, nel 2017, è stata scelta come la città italiana pilota del progetto e 100 dei suoi edifici pubblici sono entrati a farne parte. 

E siamo stati proprio noi ad occuparci delle diagnosi energetiche.

Il progetto di diagnosi ci ha visto affrontare 3 fasi:

  1. Classificazione degli edifici
  2. Analisi del comportamento energetico
  3. Interventi migliorativi e monitoraggio post intervento

Durante la prima fase abbiamo cercato di rilevare le informazioni degli edifici che ci hanno, poi, permesso di raggrupparli per tipologie omogenee da approfondire ulteriormente.

Nella seconda fase, infatti, abbiamo individuato 11 gruppi di edifici e per ognuno abbiamo scelto un edificio “Ambasciatore”. Per questa selezione abbiamo seguito tre criteri:

  1. CC1: destinazione d’uso
  2. CC2: numero di piani
  3. CC3: superficie lorda
  4. CC4: tipologia di costruzione – struttura portante

Per ognuno di questi edifici “Ambasciatori” abbiamo eseguito l’analisi del comportamento energetico.
Abbiamo analizzato i consumi e costruito il modello elettrico e quello energetico evidenziato i contributi ai consumi. Abbiamo, poi, realizzato il modello energetico con Namirial Termo.

Per studiare il benessere all’interno di ogni edificio abbiamo raccolto i dati riguardanti: le ore di occupazione dell’edificio, l’esposizione, i dati climatici. Abbiamo combinato i dati in modo da ottenere, tramite Design Builder dei grafici che mostrano, tra le altre cose, come si può migliorare il livello di benessere, ovvero l’indice di Fanger, all’interno, a seconda del tipo di retrofit applicato.

Importantissima è stata la parte dell’analisi economica. Un intervento non può essere considerato il migliore solo perché permette di raggiungere il maggior consumo energetico. Un buon intervento deve guardare anche alla parte economica: il costo non dev’essere troppo alto e il tempo di ritorno dev’essere accettabile.

Mettendo a confronto il vantaggio in termini di consumi e di spese di ogni intervento che abbiamo ipotizzato abbiamo scelto un unico intervento da realizzare.
Uno degli immobili per cui abbiamo realizzato l’intervento migliorativo è la Palestra della Scuola S. Pietro in Vincoli. L’intervento scelto è stato il relamping. Approfondiremo l’intervento nel portfolio più avanti.

Questa ed altre esperienze di diagnosi energetiche effettuate in giro per l’Italia conferma ancora una volta l’importanza delle diagnosi energetiche per la Pubblica Amministrazione e non solo.
Avere a disposizione i dati che riguardano gli edifici del patrimonio cittadino permette di sapere in quale stato si trovano e se sia necessario programmare degli interventi per la loro manutenzione e/o il loro efficientamento.

Grazie alla piattaforma digitale creata dal progetto Impulse-MED tutti i dati sono a portata di mano delle P.A. Tocca, poi, a loro rivolgersi ad ESCo, come noi, non solo per le diagnosi ma, anche e soprattutto, per farsi suggerire gli interventi migliorativi da effettuare a parità di costi in denaro e benefici energetici.

Per gli aggiornamenti in tempo reale seguici sulla nostra pagina Facebook.
Per ricevere ogni mese un'e-mail in cui ti raccontiamo le novità del settore e i nostri progetti iscriviti alla newsletter.

 



 

 


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.