Il calcolo dei Ponti Termici da UNI TS 11300:2014

on Mercoledì, 17 Dicembre 2014. Posted in Efficienza Energetica, Edilizia

Cosa cambia con la revisione delle norme del 2 ottobre 2014

Il calcolo dei Ponti Termici da UNI TS 11300:2014

I Ponti Termici sono tornati di grande attualità nelle ultime settimane e precisamente da quando, con la revisione delle norme UNI TS 11300 del 2 ottobre 2014, il modo in cui si calcola il loro contributo all'interno del calcolo della prestazione energetica di un edificio è stato fortemente modificato. In questo post vi spieghiamo brevemente cosa cambia con le nuove norme di calcolo, e vi forniamo tutti i riferimenti per approfondire meglio l'argomento.

Il modo in cui calcolare il contributo dei Ponti Termici, all'interno del calcolo più generale della prestazione energetica di un edificio, viene illustrato dalla Norma UNI TS 11300 Parte 1, che fornisce le linee guida per il calcolo a livello nazionale e sulla quale si basano tutti i software in commercio. Con la revisione delle UNI TS 11300 dell'ottobre 2014 questo punto della Norma è stato rivoluzionato, in particolare per il calcolo dei Ponti Termici degli edifici esistenti, con l'eliminazione di ogni tipo di calcolo forfettario o semplificato e l'obbligo, sempre e comunque, di calcolare i ponti termici in modo analitico e dettagliato.

In questo post non affronteremo la teoria dell'argomento, cosa che magari faremo in futuro in un post di approfondimento, ma vorremmo solo fornire alcuni riferimenti operativi per i tecnici che si approcciano per la prima volta al calcolo dei Ponti Termici da UNI TS 11300:2014.

Chi comunque preferisce un approccio un po' più didattico e qualche formula per fare mente locale, o chi dopo anni di Ponti Termici calcolati con le maggiorazioni percentuali ha bisogno di una rispolverata su cosa sia un Ponte Termico, su Slideshare o a questo link trova un estratto di una nostra lezione sull'argomento preparata per un corso di aggiornamento per certificatori energetici tenuto nelle scorse settimane. Le slide illustrano le novità introdotte dalla Norma UNI TS 11300-1:2014 nel calcolo dello scambio termico per trasmissione, spiegano in cosa si traducono operativamente i rimandi alle norme specifiche sui Ponti Termici UNI EN ISO 14683 e UNI EN ISO 10211 e introducono il tema degli Abachi o Atlanti dei Ponti Termici.


ponti-termici-lezione



Venendo invece agli aspetti operativi, quello che cambia nel calcolo dei Ponti Termici alla luce della revisione della UNI TS 11300:2014 parte 1 è che  non è più possibile far ricorso né alle maggiorazioni percentuali né all'Appendice A della Norma UNI EN ISO 14683, che conteneva l'Abaco dei Ponti Termici finora più noto ed utilizzato dai certificatori, ora abrogato.
I modi in cui può essere calcolato il contributo dei Ponti Termici da adesso in poi sono sostanzialmente due:
1. con un calcolo agli elementi finiti da norma UNI EN ISO 10211, metodo non semplicissimo ma abbordabile con un minimo di conoscenze teoriche, e che a breve vi illustreremo in un post dedicato;
2. utilizzando Abachi o Atlanti dei Ponti Termici conformi alla Norma UNI EN ISO 10211.

Questo secondo metodo è sicuramente il più semplice e veloce, e molti software di calcolo hanno già al loro interno interfacce che agevolano l'inserimento dei Ponti Termici in questo modo, come mostra l'immagine sottostante riferita al software Termo 3 della Namirial.

ponti-termici-inserimento-termo-3


Gli Abachi dei Ponti Termici più completi disponibili al momento in Italia sono tre:
1. CENED - Abaco dei Ponti Termici | gratuito elaborato da Politecnico di Milano, Cestec S.p.A. e ANCE Lombardia; utile strumento sia per l'Abaco vero e proprio, che include le schede relative a 90 Ponti Termici, sia per la parte introduttiva utile per la comprensione teorica dell'argomento trattato
2. Atlante Nazionale dei Ponti Termici | pubblicato nel 2011 da Edilclima Edizioni, autori Vincenzo Corrado e Alfonso Capozzoli
3. Abaco dei Ponti Termici svizzero | Catalogue des ponts thermiques gratuito, in lingua francese

Questi Abachi consentono di ricavare le trasmittanze lineiche dei Ponti Termici contenuti al loro interno partendo da pochi dati di input molto semplici e di facile acquisizione, come le trasmittanze delle pareti, gli spessori, le conducibilità termiche. Il fatto che molti software commerciali abbiano già creato interfacce specifiche per l'inserimento dei Ponti Termici attraverso questi Abachi riduce poi ulteriormente l'incremento di lavoro del tecnico, che comunque aumenta sicuramente rispetto al calcolo pre-revisione delle UNi TS.




Questo post vi è stato utile? Speriamo di essere riusciti a guidarvi in questo argomento ampio, e molto di dettaglio, del calcolo dei Ponti Termici in edilizia alla luce delle revisione della UNI TS 11300:2014. Se volete approfondire, o scaricare gratuitamente gli Abachi dei Ponti Termici sopra citati, trovate qui la pagina di approfondimento interamente dedicata all'argomento. Nella spessa pagina trovate anche alcuni esempi di calcolo, effettuati con il software Termo, in cui abbiamo inserito i Ponti Termici in un edificio esistente sfruttando i vari Abachi illustrati nel post. A presto per i nuovi aggiornamenti sull'argomento!

 


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.