Certificati Bianchi: pubblicato in Gazzetta il Decreto Correttivo

on Mercoledì, 11 Luglio 2018. Posted in Certificati Bianchi, Novità

PUBBLICATO IN GAZZETTA IL DECRETO CHE MODIFICA IL D.M. 11 GENNAIO 2017

Certificati Bianchi: pubblicato in Gazzetta il Decreto Correttivo
E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale 10 maggio 2018 che va a modificare il D.M. 11 Gennaio 2017 e stabilisce gli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico per il triennio 2017-2020 che devono essere raggiunti dalle imprese di distribuzione dell'energia elettrica e il gas.
Vediamo quali sono le modifiche e le novità previste dal Decreto:

Tetto massimo di costo dei Certificati Bianchi
Dopo gli altalenamenti di prezzo degli ultimi mesi che avevano fatto il salire il prezzo di un singolo Certificato a una media di 360 euro, creando un forte divario tra la domanda e l’offerta, con il Decreto il costo del singolo Certificato Bianco, ovvero il risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio, non può essere superiore a 250 euro. Questa nuova regola è valida per i Certificati rilasciati da 1° Giugno 2018.

Nuovi interventi incentivabili
Con l’accordo delle Associazioni di categoria si è deciso di inserire altri 30 nuovi tipi di intervento che permettono l’accesso agli incentivi. Sono stati introdotti diversi valori di vita utile a seconda che si tratti di interventi di nuova installazione o sostituzione.

I nuovi interventi si trovano nella Tabella 1 dell’Allegato 2 e l’elenco potrà essere modificato e aggiornato nel tempo.
Sono otto le nuove schede per i Progetti Standardizzati.

Certificati Bianchi emessi per progetti
I certificati bianchi emessi per i progetti presentati dopo l'entrata in vigore del decreto non sono cumulabili con altri incentivi, riguardanti le tariffe dell'energia elettrica e del gas e con altri incentivi statali, destinati agli stessi progetti, tranne se necessari per l'accesso a:

  1. fondi di garanzia e fondi di rotazione
  2. contributi in conto interesse
  3. detassazione del reddito d'impresa riguardante l'acquisto di macchinari e attrezzature. In tal caso il numero di Certificati Bianchi spettanti ai sensi del presente decreto è ridotto del 50%.

Certificati Bianchi non derivanti da progetti

Dal 15 maggio di ogni anno e fino alla scadenza del relativo anno d’obbligo, il Gse emette, a favore e su specifica richiesta dei soggetti obbligati, Certificati Bianchi dal valore unitario non superiore a 15 euro. Valore unitario che si ottiene alla differenza tra 260 euro e il valore del contributo tariffario definitivo relativo all'anno d'obbligo. 
La cessione di Certificati Bianchi dal GSE per colmare l'obbligo minimo sarà a favore di soggetti che hanno almeno il 30% dei Certificati dovuti per l'obbligo.
Questi Certificati non possono essere ceduti, ricadono in una specifica tipologia e sono emessi e poi annullati dal GSE.
In particolare, i Certificati emessi nel periodo precedente al 1° giugno 2018, vengono emessii dal Gse al valore di 10 euro.

Il nuovo Decreto entra in vigore domani 12 Luglio 2018 e sarà valido per tutti i progetti presentati secondo le norme del D. M. 11 Gennaio 2017.

 


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.