Attività svolte: rilievo dell'immobile (involucro edilizio, impianto termico), calcolo della prestazione energetica, confronto con i consumi reali, proposta di interventi di Energy , richiesta di incentivo al GSE per realizzare intervento migliorativo)
Caratteristiche immobile: edificio scolastico, 650 mq, su unico piano
Incentivo totale: 40%

Località: Pistoia
Anno: 2017
Software: Termo, Applicativo Informatico PortalTermico del GSE

La scuola, oggetto di richiesta di incentivi, è un edificio degli anni cinquanta che ha subito varie modifiche e ampliamenti nel corso degli anni.
E’ costituito da un solo piano di circa 650 mq e da un sottotetto non praticabile. Il tetto è protetto da guaina impermeabile su cui sono poste tegole marsigliesi.
La struttura portante è in muratura, il pavimento su vespaio, i solai di copertura e il sottotetto sono in latero-cemento, i serramenti, quasi tutti, in legno e vetro singolo.

Il progetto degli interventi

La scuola necessita di un adeguamento sismico delle strutture, all’interno del quale è stato previsto anche l’adeguamento dell’impianto elettrico e di quello termico-sanitario.

E’ per questo che sono stati rifatti: la copertura, i controsoffitti, e alcuni cordoli, riqualificazione energetica e l’adeguamento degli impianti.
Per quanto riguarda l’impianto termo-idraulico per poter ottenere il certificato di conformità: è stata dismessa la vecchia caldaia. Sono stati mantenuti tutti i sistemi esistenti  tranne il sottosistema di distribuzione termo-sanitario del sottotetto che necessita di essere rifatto vengono mantenuti i radiatori in ghisa

Rifacimento dell’impianto di riscaldamento

La caldaia esistente era a metano e aveva potenza termica utile pari a 104,60 Kw. Il nuovo generatore termico modulare, è anch’esso alimentato a metano ma una potenza termica utile massima maggiore, pari a 109,6 Kw . Si tratta, quindi, di manutenzione straordinaria perché, con la sostituzione, la potenza termica non aumenta più del 10% e viene rispettato il limite di rendimento termico utlie previsto dall’art. 4 c.6 lett. A) del DPR 59/09.

Dato che la portata termica finale non è superiore al 20% di quella esistente non è necessario fare l’adeguamento della centrale termica

Il nuovo impianto

Tra gli interventi da realizzare: l’adeguamento dell’impianto termico-idraulico esistente, la manutenzione straordinaria dell’impianto termico con sostituzione della vecchia caldaia e il rifacimento della distribuzione primaria dell’impianto termico e di quello sanitario e allacciamento all’impianto esistente.

Il nuovo generatore sarà composto da 2 caldaie murali a condensazione collegate in batteria a un separatore idraulico. Il rendimento al 100% a 80/60°C 97.3%, rendimento al 30% a 80/60°C 101.1%,classe di efficienza 5, classe NOx 5 stelle. L’acqua calda prodotta verrà inviata alla scuola tramite un’elettropompa a numero di giri variabili con motori dotati di inverter.


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.