Raccomandazione UE per ristrutturare gli edifici

on Lunedì, 27 Maggio 2019.

Raccomandazione UE per ristrutturare gli edifici

L’Unione Europea ha pubblicato la Raccomandazione UE_785_2019 per dare indicazioni più precise su come rendere gli edifici più energeticamente efficienti.

Per 8 anni la normativa di riferimento per quanto riguarda l’efficientamento è stata la <<direttiva Prestazione energetica nell'edilizia>>, ovvero la direttiva 2010/31/UE che aveva l’obiettivo di velocizzare la ristrutturazione degli edifici entro il 2050 e promuovere l’installazione di tecnologie moderne e di una mobilità meno inquinante.

Gli obiettivi che l’unione Europea persegue sono:

  • La riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 40%, rispetto al 1990, entro il 2030
  • Aumentare l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili
  • Risparmiare energia
  • Migliorare la sicurezza energetica, la competitività e la sostenibilità
  • Almeno il 32% dell’energia dovrà provenire da fonti rinnovabili entro il 2030 (come disposto dal Decreto Rinnovabili)

Nel 2018 è stata introdotta la direttiva 2018/844/UE. Nella nuova direttiva che va a sostituire la precedente, è presente una tabella di marcia che indica i tempi, i finanziamenti e investimenti pubblici e privati, a disposizione per riuscire a riqualificare e decarbonizzare più edifici possibili entro il 2050.

La Raccomandazione 2019/785/UE

La Raccomandazione riguarda gli articoli 2 bis, 10, 20 e l'allegato I della direttiva Prestazione energetica nell'edilizia, che “contengono disposizioni relative alle strategie di ristrutturazione a lungo termine, ai meccanismi di finanziamento, agli incentivi, all'informazione e al calcolo della prestazione energetica degli edifici.”

  • 2 bis: ogni stato deve elaborare una strategia a lungo termine per riqualificare la percentuale prevista di edifici, residenziali e non, entro il 205°. In particolare, deve: raccogliere gli edifici da riqualificare, capire come affrontare i costi, promuovere politiche che permettono di realizzare ristrutturazioni profonde, promuovere le tecnologie intelligenti e definire il risparmio energetico ottenibile e i benefici in fatto di salute, sicurezza, qualità dell’aria
  • 10: ogni stato può decidere, entro il 31 dicembre 2019, di istituire un sistema per definire l’adeguatezza degli edifici ad accogliere tecnologie intelligenti
  • 20: gli stati membri forniscono a proprietari e locatari informazioni sulla prestazione energetica degli edifici e indicazioni su come migliorarla
  • Allegato I: viene stabilito come ogni stato deve calcolare la prestazione energetica e come fare il calcolo dell’energia primaria.

Nella Raccomandazione si ricorda che tutti gli Stati Membri devono applicare le disposizioni contenute nella direttiva 2018/844/UE.


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.