Illuminazione pubblica: nuovi criteri ambientali minimi in arrivo

on Lunedì, 16 Ottobre 2017.

Attesi per fine anno i nuovi CAM

Illuminazione pubblica: nuovi criteri ambientali minimi in arrivo

Il 3 Ottobre il Ministro dell’Ambiente Galletti ha annunciato l’uscita di un Decreto in cui verranno stabiliti  nuovi “Cam” . Per “ Cam” si intendono i Criteri Ambientali Minimi. I nuovi Cam annunciati dal Ministro serviranno per lampade, Led, gruppi ottici, progettazione impianti. 

L’obiettivo del decreto, come ha detto lo stesso Ministro dell’Ambiente Luca Galletti, è migliorare l’illuminazione e renderla meno inquinante.

Nel decreto vengono considerate tre questioni:

  • accrescere le prestazioni dei corpi illuminanti;
  • comprendere più a fondo l’inquinamento luminoso;
  • rimodulare il legame tra appalti pubblici e tema degli aspetti sociali.

A cosa si riferiscono le modifiche ai CAM?

Le modifiche ai CAM riguardano l’efficienza energetica, la durabilità e il tasso di guasto di tutti i corpi illuminanti. Verranno modificati anche due indici che riguardano le prestazioni degli apparati.  Si terrà conto, nello scegliere gli illuminanti, delle caratteristiche specifiche delle aree da illuminare.

I vantaggi

Sostituendo i vecchi impianti di illuminazione pubblica gli enti locali si otterrà un notevole risparmio  economico e benefici per l’ambiente. Stime dimostrano, infatti, che si potranno risparmiare circa 500 milioni di euro all’anno e diminuire moltissimo i consumi energetici e le emissioni di gas serra.

Con le modifiche si cercherà, inoltre, di porre più attenzione alla manutenzione dei corpi illuminanti e di gestire meglio la fase di dismissione in modo da poterli recuperare.

Quando saranno pronti i nuovi CAM?

I nuovi CAM saranno completi per la fine dell’anno.


logo

Gruppo EDEN | Via della Barca, 24/3 - 40133 Bologna
Tel. 051-7166459  051-0984590 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.